Regolamento IMU e aliquote anno 2020

Immagine

Regolamento IMU 2020 

Aliquote IMU 2020

INFORMAZIONI GENERALI

l’IMU è un’imposta che il contribuente versa in autoliquidazione (cioè deve effettuare il calcolo) in quanto è l’unico a conoscenza delle condizioni dei suoi immobili, che possono variare nel corso d’anno riguardo alla percentuale di possesso, tipo d’uso, compravendite, ecc. 
 
Tutti i pagamenti vanno effettuati con il modello F24 . In caso di errore dell’intermediario (Banca/Posta) o del contribuente rivolgersi all’Ufficio Tributi.
 
Sono disponibili on line alcuni servizi gratuiti che effettuano il calcolo e stampa del modello F24 inserendo la rendita catastale. Se questa non è nota, la si può ottenere dal sito dell’Agenzia delle Entrate a partire dagli identificativi dell’immobile (sezione, foglio, particella).
 
DAL 2020 IN VIGORE LA NUOVA IMU
 
Con l’approvazione della Legge 27 DICEMBRE 2019, N. 160 (LEGGE DI STABILITA’ PER L’ANNO 2020) dal 1° gennaio 2020 è stata abrogata la TASI ed è stata istituita la nuova IMU che ha accorpato IMU e TASI.
Le aliquote della nuova IMU sono state deliberate con delibera C.C.   n. 36 del 30/09/2020.
 
VERSAMENTI:
 
ACCONTO IMU DI ESCLUSIVA COMPETENZA COMUNALE ENTRO IL 16 SETTEMBRE 2020 (proroga scadenza deliberata con atto  G.C. N. 82 DELL’08/06/2020 – delibera C.C.  N.14/2020).
Per l’anno 2020 la prima rata da corrispondere in ACCONTO è pari alla metà di quanto versato a titolo di IMU e TASI per l’anno 2019, comunque nei limiti di quanto dovuto nel 2020.
 
SALDO ENTRO IL 16 DICEMBRE 2020 
Il saldo della NUOVA IMU 2020 deve essere versato in base alle aliquote di cui alla delibera consiliare n. 36 del 30/09/2020.
I PAGAMENTI DEVONO ESSERE EFFETTUATI CON MODELLO F24 – IL CODICE ENTE IDENTIFICATIVO DEL COMUNE E': I633
 
Per maggiori informazioni consultare:
 
NOVITA’ IMU PER EMERGENZA COVID 19 :
 
Decreto Legge 34/2020 “decreto Rilancio” art. 177: (DICHIARAZIONE MOD. 1)
Esenzione della prima rata della NUOVA IMU 2020 per il settore turistico ed esattamente
immobili adibiti a stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, nonché immobili degli stabilimenti termali;
immobili rientranti nella categoria catastale D/2 e immobili degli agriturismo, dei villaggi turistici, degli ostelli della gioventù, dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case e appartamenti per vacanze, dei bed & breakfast, dei residence e dei campeggi,
a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate
Decreto Legge 104/2020 “decreto Agosto” art. 78 (DICHIARAZIONE MOD. 2)
Esenzione della seconda rata della NUOVA IMU 2020 per i settori del turismo e dello spettacolo ed esattamente:
immobili adibiti a stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, nonché immobili degli stabilimenti termali;
immobili rientranti nella categoria catastale D/2  e relative pertinenze,  immobili degli agriturismi, dei villaggi turistici, degli ostelli della gioventù, dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case e appartamenti per vacanze, dei bed & breakfast, dei residence e dei campeggi, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate.
immobili rientranti nella categoria  catastale  D  in  uso  da parte di imprese esercenti attività di  allestimenti  di  strutture espositive nell'ambito di eventi fieristici o manifestazioni; 
immobili rientranti nella categoria catastale D/3 destinati  a spettacoli cinematografici, teatri e sale per concerti e  spettacoli, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate.
immobili destinati a discoteche, sale da ballo,  night-club e simili a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate
 
Decreto Legge 137/2020 “decreto Ristori” art. 9 (DICHIARAZIONE MOD. 3)
Esenzione della seconda rata della NUOVA IMU 2020 per le attività indicate nella tabella di cui all’allegato 1 del predetto decreto (link tabella) a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate
 
La situazione andrà attestata sugli appositi modello predisposti dal Comune:

ULTERIORI INFORMAZIONI
L’Ufficio Tributi è a disposizione dei cittadini per qualsiasi ulteriore informazione e chiarimento 030 9909 109 / 158 / 108
tributi@sirmionebs.it

 

MODULISTICA:

XXX:{$or: [{"ufficio":"12345"}]}

torna all'inizio del contenuto