IMU anno 2021

  • Tributi e Sanzioni

Regolamento IMU e aliquote anno 2021

imu

INFORMAZIONI GENERALI

l’IMU è un’imposta che il contribuente versa in autoliquidazione (cioè deve effettuare il calcolo) in quanto è l’unico a conoscenza delle condizioni dei suoi immobili, che possono variare nel corso d’anno riguardo alla percentuale di possesso, tipo d’uso, compravendite, ecc. 
 
Tutti i pagamenti vanno effettuati con il modello F24. In caso di errore dell’intermediario (Banca/Posta) o del contribuente rivolgersi all’Ufficio Tributi.
 
Sono disponibili on line alcuni servizi gratuiti che effettuano il calcolo e stampa del modello F24 inserendo la rendita catastale. Se questa non è nota, la si può ottenere dal sito dell’Agenzia delle Entrate a partire dagli identificativi dell’immobile (sezione, foglio, particella).

DAL 2020 in VIGORE LA NUOVA IMU

Con l’approvazione della Legge 27 DICEMBRE 2019, N. 160 (LEGGE DI STABILITA’ PER L’ANNO 2020) dal 1° gennaio 2020 è stata abrogata la TASI ed è stata istituita la nuova IMU che ha accorpato IMU e TASI.

 Le aliquote della nuova IMU sono state deliberate con delibera C.C. n. 36 del 30/09/2020.

 VERSAMENTI:

SALDO ENTRO IL 16 DICEMBRE 2021

1) ESENZIONI CONCESSE PER L’EMERGENZA ECONOMICA A SEGUITO DELLA PANDEMIA COVID-19

1) ESENZIONI PER LA SOLA RATA DI ACCONTO 2021 (art. 1, comma 599, Legge n. 178/2020)
In considerazione degli effetti connessi all’emergenza sanitaria da COVID 19, per l’anno 2021, non è dovuta la prima rata dell'imposta municipale propria (IMU) relativamente a:
 
a) immobili adibiti a stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, nonché immobili degli stabilimenti termali;
b) immobili rientranti nella categoria catastale D/2 e relative pertinenze, immobili degli agriturismi, dei villaggi turistici, degli ostelli della gioventù, dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case e appartamenti per vacanze, dei bed & breakfast, dei residence e dei campeggi, a condizione che i relativi soggetti passivi siano anche gestori delle attività ivi esercitate.
c) Immobili rientranti nella categoria catastale D in uso da parte di imprese esercenti attività di allestimenti di strutture espositive nell’ambito di eventi fieristici o manifestazioni;
d) Immobili destinati a discoteche, sale da ballo, night club e simili, a condizione che i relativi soggetti passivi siano anche gestori delle attività ivi esercitate.

N.B. Per godere delle esenzioni relative alla rata di acconto anno 2021, è necessario compilare l'apposito pdf modello(1) (190 KB) da trasmettere al Comune entro il 30 giugno 2022.

2) ESENZIONI PER LA SOLA RATA DI ACCONTO 2021 (art. 6 sexies D.L. 41/2021, convertito in Legge 21 maggio 2021, n. 69)

In considerazione degli effetti connessi all’emergenza sanitaria da COVID 19, per l’anno 2021, non è dovuta la prima rata dell'imposta municipale propria (IMU) cui all'articolo 1, commi da 738 a 783, della legge 27 dicembre 2019, n. 160 relativamente a:

immobili posseduti dai soggetti passivi per i quali ricorrono le condizioni di cui all'articolo 1, commi da 1 a 4, del presente decreto. 2. L'esenzione di cui al comma 1 si applica solo agli immobili nei quali i soggetti passivi esercitano le attivita' di cui siano anche gestori".

Trattasi dell'esenzione prima rata IMU 2021 a favore dei titolari di partita IVA, residenti o stabiliti nel territorio dello Stato, che svolgono attivita' d'impresa, arte o professione o producono reddito agrario a condizione che l'ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi dell'anno 2020
sia inferiore almeno del 30% rispetto all'ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi dell'anno 2019.

N.B. Per godere delle esenzioni relative alla rata di acconto anno 2021, è necessario compilare l'apposito pdf modello (2) (224 KB) da trasmettere al Comune entro il 30 giugno 2022.

3) ESENZIONE PER TUTTO L'ANNO 2021 (art. 78 del D.L. 104/2020, convertito in legge 126 del 13/10/2020)

Gli immobili rientranti nella categoria catastale D/3 destinati a spettacoli cinematografici, teatri e sale per concerti e spettacoli, a condizione che i relativi soggetti passivi siano anche gestori delle attività ivi esercitate, godono dell’esenzione dal pagamento dell’imposta per le annualità 2021 e 2022.

N.B. Per godere delle esenzioni relative all’intero anno 2021, è necessario compilare l'apposito pdf modello (3) (195 KB) da trasmettere al Comune entro il 30 giugno 2022.

A chi si rivolge

L’imposta è dovuta dal proprietario di immobili, ovvero dal titolare del diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie; dal concessionario di aree demaniali e dal locatario per gli immobili concessi in locazione finanziaria.
Il contribuente è tenuto sia al pagamento dell'imposta sia, in alcuni casi, alla presentazione della dichiarazione. I casi in cui deve essere presentata la dichiarazione ed il modello da utilizzare sono previsti dalla legge. Per usufruire delle aliquote agevolate previste dal Comune il contribuente deve invece presentare, pena decadenza dai benefici, una dichiarazione agevolazioni utilizzando il modello comunale.
Le norme prevedono una vasta casistica di esenzioni, non applicazione, agevolazioni e riduzioni del tributo in presenza di determinati requisiti e con la previsione di specifici adempimenti dichiarativi.
 

ULTERIORI INFORMAZIONI
L’Ufficio Tributi è a disposizione dei cittadini per qualsiasi ulteriore informazione e chiarimento 030 9909 109 / 158 / 108
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

MODULISTICA:

Tributi e Sanzioni

Notizie - Tributi e sanzioni

Comune di Sirmione

Piazza Virgilio, 52 25019 Sirmione (BS)
C.F.: 00568450175
P.IVA: 00570860981
www.comune.sirmione.bs.it

Contatti

Telefono 030 9909100
WhatsApp 393 822 9837
Fax 030 9909101

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

PagoPA di Sirmione

Comune di Sirmione - C.F.: 00568450175 P.Iva: 00570860981 © 2017  - ©Tutti i diritti riservati