< Torna all'elenco news

ZONA GIALLA DAL 26 APRILE

Nuove regole per bar e ristoranti


Immagine
26/04/2021

Dal 26 aprile sono consentite le attività dei servizi di ristorazione, svolte da qualsiasi esercizio, con consumo al tavolo esclusivamente all’aperto e anche a cena, nel rispetto dei limiti orari in cui sono consentiti gli spostamenti (dalle ore 5 alle ore 22).

A partire dal 1° giugno, in zona gialla, tali attività saranno consentite anche al chiuso, con consumo al tavolo, dalle ore 5 fino alle ore 18.

Il consumo al tavolo è consentito per un massimo di 4 persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi.

La consegna a domicilio è sempre consentita senza restrizioni di orario, ma deve comunque avvenire nel rispetto delle norme igienico sanitarie sia per l'attività di confezionamento che di trasporto. La ristorazione con asporto è consentita fino alle ore 22, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.

Il Comune di Sirmione conferma la procedura semplificata per consentire la possibilità di posare all’aperto, su spazi pubblici o privati ad uso pubblico, tavolini, sedie, ombrelloni ed altri elementi di arredo urbano estendendo di fatto all’esterno dei locali lo spazio di accoglienza di attività ricettive, bar, ristoranti, pizzerie nel rispetto delle norme igienico-sanitarie e delle distanze sociali imposte dall’emergenza sanitaria.

I titolari di pubblici esercizi che attualmente non sono in possesso di una concessione di occupazione di suolo pubblico e manifestano l’esigenza di dotarsi di un plateatico esterno che consenta l’esercizio della propria attività, anche in previsione di quanto stabilito dalle nuove norme entrate in vigore il 26 aprile 2021, possono inviare una richiesta semplificata, utilizzando il modello predisposto.
Le domande preliminari saranno oggetto di valutazione da parte degli uffici in tempi brevi.
In caso di parere favorevole, anche se con prescrizioni, sarà rilasciata una concessione di occupazione suolo a carattere temporaneo.

Le autorizzazioni semplificate già rilasciate nei mesi scorsi, restano confermate e non necessitano quindi di nuova presentazione di altra domanda.

In ogni caso, la collocazione di tavolini e sedie dovrà essere compatibile con lo stato dei luoghi, consentire il rispetto delle distanze interpersonali e l’accesso dei mezzi di soccorso.

Il modello da compilare dovrà essere corredato da planimetria schematica con superficie esterna esistente o eventuale proposta di inserimento nuova superficie, indicando se ricade in proprietà privata, pubblica o con servitù di pubblico passaggio e la superficie che si intende chiedere in ampliamento, con indicata l’ubicazione dell’area da occupare, la misura della superficie da occupare, gli elementi d’arredo che si intendono utilizzare, descrizione del materiale di pavimentazione e copertura.

È prevista l’esenzione totale dal pagamento dei diritti di segreteria e dell’imposta di bollo.

Procedura per la richiesta di nuovi plateatici e ampliamento plateatici esistenti – Domanda

Allegati


torna all'inizio del contenuto